Flottatore flottatore monoblocco

Il floccultatore-flottatore monoblocco è una macchina progettata e brevettata dallo Studio Associato di Ingegneria Ambientale. La macchina consiste in un chiariflocculatore chimico-fisico composto da un canale di flocculazione, miscelato con aria compressa, solidale e sovrastante una vasca di flottazione ad aria disciolta a sua volta abbinata a un disidratatore del fango a sacchi drenanti. Le sue modalità di funzionamento sono descritte in quanto segue.


Il liquame inquinato defluisce nel bacino di raccolta e accumulo (1) da cui, tramite una pompa sommersa (2) comandata da interruttore di livello (3), viene rilanciato al canale di flocculazione (4) composto da due pozzetti separati da uno stramazzo e muniti di aeratori di profondità a tubi forati non intasabili (6) alimentati da una soffiante (5). Grazie alla agitazione provocata degli aeratori, il liquame si miscela e con gli additivi chimici (correttore del pH, coagulante primario, coagulante ausiliario) iniettati dalla stazione di dosaggio (7, 8, 9) i quali provocano la flocculazione degli inquinanti. La miscela flocculata tracima in un terzo comparto da cui defluisce nella tubazione di discesa e immissione nella vasca di flottazione ad aria disciolta (10) dove avviene la separazione fra i fiocchi di fango e l’acqua chiarificata. Quest’ultima in parte fuoriesce attraverso il tubo di scarico (11) e in parte viene aspirata da una pompa multifase (14) tramite un ramo di ricircolo (12) in cui viene iniettata aria ad opera della stessa soffiante (5) con portata controllata da flussimetro (13). La mandata della pompa si immette nel tubo di discesa della miscela flocculata a valle di una valvola laminatrice con relativo manometro (15, 16) che provoca la sovrassaturazione dell’aria e la sua frantumazione in microbolle, Queste aderiscono ai fiocchi alleggerendoli e li portano in superficie dove uno scolmatre a palette li rimuove travasandoli in una tramoggia di scarico.

Campo di applicazione

- aziende tessili, lavanderie, jeanserie, tintorie, cartiere, concerie...
- aziende chimiche, petrolchimiche, galvaniche, farmaceutiche...
- aziende ceramiche, cementifici, cave, vetrerie, mobilifici, cabine di      verniciatura...
- stazioni di autolavaggio, officine meccaniche...
- caseifici, conservifici, salumifici, zuccherifici, cantine, birrerie, distillerie...
- allevamenti zootecnici, mattatoi, frantoi oleari...
PROSEGUI » VISUALIZZA SCHEDA TECNICA (IN FORMATO PDF) » TORNA AL MENÙ »
Copyright 2011© Studio Associato di Ingegneria Ambientale di Guido Scarano ed Alessandro Scoccia
Via Gregorovius 40 - 06127 Perugia - P.iva 03063150548
pagina facebook studio di ingegneria ambientale pagina linkedin studio di ingegneria ambientale