Studio Associato di Ingegneria Ambientale di Guido Scarano ed Alessandro Scoccia
Via Gregorovius 40 - 06127 Perugia
email: studioscsc@yahoo.it - http://www.studioscsc.it

Reti idranti

In via generale, un impianto idrico antincendio è composto da: a) il sistema di alimentazione idrica, da adottare qualora l’acquedotto pubblico non garantisca con continuità, nelle 24 ore, le prestazioni richieste dalle norme; b) la rete idrica con derivazioni per idranti e/o naspi; c) gli idranti e/o naspi; d) l’attacco di mandata per gli automezzi di soccorso. Lo Studio Associato di Ingegneria Ambientale ha progettato una serie completa di sistemi integrati (locale pompe + riserva idrica) per l’alimentazione idrica degli impianti antincendio realizzati con l’impiego di vasche monoblocco prefabbricate in cemento armato vibrato. La serie è descritta in ogni dettaglio nella scheda “Vasche antincendio” a cui si rimanda per ulteriori informazioni.

I dati di base per la progettazione del sistema di alimentazione idrica sono il volume utile di accumulo della riserva idrica, la portata e la pressione richieste al gruppo di pompaggio. L’accumulo e la portata sono specificate dalle norme in funzione del livello di pericolosità della attività, del tipo di protezione e dell’estensione dell’area da proteggere. La pressione deve essere determinata tramite il calcolo idraulico della rete di tubazioni adducente agli idranti e/o naspi che, peraltro, consente di dimensionare le tubazioni in modo da garantire quanto più possibile l’alimentazione uniforme degli gli apparecchi di erogazione nelle condizioni dettate dalle norme. Gli algoritmi utilizzati nel calcolo sono specificati dalla Appendice C della norma UNI 10779 dove sono riportate le relazioni di calcolo delle perdite di carico distribuite e concentrate e della portata dell’idrante/naspo in funzione della pressione al punto di attacco. Il sistema di equazioni risultante viene risolto tramite il metodo iterativo tipicamente impiegato per il calcolo delle reti a maglie. Lo Studio Associato di Ingegneria Ambientale mette a disposizione di progettisti e imprese la lunga esperienza maturata nel settore del calcolo e della ottimizzazione dei circuiti idraulici con particolare riguardo alle reti idranti.
PROSEGUI » VISUALIZZA SCHEDA TECNICA (IN FORMATO PDF) » TORNA AL MENÙ »
Copyright 2011© Studio Associato di Ingegneria Ambientale di Guido Scarano ed Alessandro Scoccia
Via Gregorovius 40 - 06127 Perugia - P.iva 03063150548
pagina facebook studio di ingegneria ambientale pagina linkedin studio di ingegneria ambientale